top of page

Elezioni Europee 2024: Fratelli d'Italia in Crescita, Avanzano le Forze di Destra in Europa



Le elezioni europee del 2024 segnano una significativa svolta politica nel panorama europeo, con un notevole incremento delle forze di destra. In particolare, Fratelli d'Italia (FdI) emerge come protagonista in Italia, ottenendo una vittoria considerevole con il 28,8% dei voti. Questo risultato non solo rafforza la posizione del partito guidato da Giorgia Meloni a livello nazionale, ma contribuisce anche all'avanzata delle forze di destra in Europa.


In Italia, il Partito Democratico (PD) si colloca al secondo posto con il 24,03% dei voti. Nonostante la loro lunga storia e il sostegno tradizionale, il PD non riesce a contrastare l'ascesa di FdI. Al contrario, la Lega di Matteo Salvini e il Movimento 5 Stelle (M5S) registrano un calo significativo nei consensi, ottenendo rispettivamente il 9,1% e il 9,9% dei voti. Questa flessione riflette un cambiamento nelle dinamiche elettorali italiane, con un elettorato sempre più orientato verso destra.


Forza Italia (FI), sotto la guida di Antonio Tajani e in alleanza con Noi Moderati, supera la Lega con il 9,7% dei voti, dimostrando una ripresa nonostante le difficoltà recenti. Tuttavia, Azione e Stati Uniti d'Europa non riescono a ottenere seggi, evidenziando una competizione sempre più polarizzata. Anche l'Alleanza Verdi-Sinistra, rappresentata da Ilaria Salis, ottiene un seggio nel Parlamento europeo grazie al 6,6% dei consensi, un segnale di persistenza delle forze ecologiste e progressiste nonostante il contesto sfavorevole.


A livello europeo, la crescita delle forze di destra è evidente. Movimenti nazionalisti e di estrema destra guadagnano consensi rilevanti in vari paesi, tra cui Francia e Germania. Questo fenomeno rappresenta un cambiamento significativo nel panorama politico europeo, con implicazioni potenzialmente profonde per le future politiche dell'Unione Europea.


In Irlanda, dopo un lungo scrutinio, Fianna Fáil ha raddoppiato la sua presenza nel Parlamento Europeo, mentre Fine Gael ha ottenuto quattro seggi, uno in meno rispetto al 2019. Sinn Féin ha aumentato la sua rappresentanza da uno a due seggi, mentre i partiti Labour ed Independent Ireland, oltre a due indipendenti non affiliati, completano la delegazione irlandese. In particolare, nella prima mattina di venerdì, il collegio di Midlands-North-West ha eletto Nina Carberry e Maria Walsh di Fine Gael, oltre a Ciaran Mullooly di Independent Ireland. Questo ha seguito l'elezione di Barry Cowen di Fianna Fáil e del candidato indipendente Luke 'Ming' Flanagan, che è stato il primo ad essere eletto nel collegio giovedì.


La partecipazione a queste elezioni, specialmente in Italia, è stata particolarmente bassa, registrando un’affluenza pari al 49,69%. Resta da vedere come questi risultati influenzeranno le politiche future e la stabilità dell'Unione Europea.

Comentarios


bottom of page